Continuità_infanzia_primaria_2016_17

I QUATTRO MUSICANTI DI BREMA

PROGETTO CONTINUITA’

SCUOLA DELL’INFANZIA – SCUOLA PRIMARIA

ISTITUTO COMPRENSIVO ANZIO 1 A.S.2016/2017

ANALISI DELLA SITUAZIONE

Il progetto nasce dalla motivazione di favorire la conoscenza reciproca e rendere positivo il passaggio dalla scuola dell’infanzia alla scuola primaria , al fine di prevenire l’insorgere di situazioni di disagio e di promuovere l’apprendimento cooperativo, potenziando le abilità socio – relazionali.

OBIETTIVI GENERALI

  • Favorire il passaggio dei bambini di quattro e cinque anni alla scuola Primaria

  • Favorire l’acquisizione della consapevolezza delle proprie capacità in relazione al proprio percorso di crescita , sia negli alunni della Scuola dell’Infanzia , sia in quelli della classe quinta della Scuola Primaria

  • Rendersi disponibili ad azioni di tutoring da parte di alunni di età diverse.

  • Accrescere l’autostima e la fiducia nelle proprie potenzialità

OBIETTIVI SPECIFICI

  • Conoscere altri contesti con ambienti e docenti nuovi

  • Sperimentare, attraverso forme di collaborazione attività grafiche, logiche, linguistiche, artistiche , espressive e di ascolto,

  • Favorire la comunicazione verbale e non verbale.

  • Potenziare abilità logiche ed espressive.

AZIONI PREVALENTI

Cinque incontri con orario 10.30 – 11.30

1° incontro: 18 gennaio 2017

(Prima dell’incontro) Suddivisione dei bambini nei gruppi e consegna dei cartellini con i simboli di appartenenza relativi

I gruppi si distribuiscono nelle classi quinte, seguendo lo schema di turnazione predisposto dai docenti coinvolti

Attività di conoscenza in circle time: i bambini delle due classi, disposti in due cerchi concentrici e seduti a terra, si passano una palla presentandosi agli altri quando la prendono in mano. Successivamente, i bambini delle classi quinte, leggono ai bambini della Scuola dell’Infanzia la storia dei quattro musicanti nelle modalità previste, insistendo sulla ritmicità del racconto.

Si passa successivamente ad una breve drammatizzazione della storia ascoltata.

2° incontro: 25 gennaio 2017.

( Prima dell’incontro) Suddivisione dei bambini nei gruppi e consegna dei cartellini con i simboli di appartenenza relativi

I gruppi si distribuiscono nelle classi quinte, seguendo lo schema di turnazione predisposto dai docenti coinvolti

Le insegnanti ricordano brevemente ai bambini la storia narrata la volta precedente e mostrano ai bambini, disposti preferibilmente in cerchio seduti a terra, il materiale strutturato dei blocchi logici, denominando con i bambini forme, dimensioni e colori.

Procedono all’abbinamento delle forme ai personaggi : cane – quadrato, gatto –tondo, asino – rettangolo, triangolo – galletto.

Distribuiscono ai bambini una delle forme a scelta degli stessi e li invitano a tracciarne il contorno con una matita su un foglio A4.

Successivamente, i bambini realizzano l’animale corrispondente trasformando il blocco logico nell’animale che ad esso si riferisce (ad es., per il gatto , si possono aggiungere al tondo orecchie, muso e coda da gatto).

Chi può scrive il proprio nome sul foglio.

I bambini delle quinte svolgono il ruolo di tutor, coadiuvando i bambini nello svolgimento dell’attività proposta.

3° incontro :1 febbraio 2017

(Prima dell’incontro) Suddivisione dei bambini nei gruppi e consegna dei cartellini con i simboli di appartenenza relativi

I gruppi si distribuiscono nelle classi quinte, seguendo lo schema di turnazione predisposto dai docenti coinvolti

Le insegnanti ricordano ai bambini l’esperienza di abbinamento delle forme agli animali ma stavolta aggiungono l’abbinamento agli strumenti musicali;

  • attribuiamo le percussioni all’asino, per rappresentare i battiti dei suoi zoccoli;

  • scegliamo i raschiatori per il cane, perché il loro suono ricorda il suo raspare;

  • accostiamo il timbro morbido e ovattato, che si ottiene percuotendo i legnetti, all’immagine del gatto, per i suoi movimenti cauti e circospetti;

  • eleggiamo le sonagliere, perché meglio esprimono la frenesia del gallo.

 

Si riproducono i suoni con i bambini, che dovranno suonare lo strumento corrispondente quando i bambini delle classi quinte alzeranno il blocco logico riferibile ad uno degli animali, in una sorta di quiz logico – musicale.

4° incontro: 16 febbraio 2017

(Prima dell’incontro) Suddivisione dei bambini nei gruppi e consegna dei cartellini con i simboli di appartenenza relativi

I gruppi si distribuiscono nelle classi quinte, seguendo lo schema di turnazione predisposto dai docenti coinvolti

Le insegnanti dispongono un foglio di carta da pacco bianca a terra al centro dell’aula con sopra disegnato un diagramma ad albero .

I bambini di quinta leggono di nuovo le sequenze della storia narrate al primo giorno, ma, durante la lettura, altri alunni di quinta dispongono opportunamente i blocchi logici negli appositi spazi.

Si formano delle coppie formate da un bambino di quinta e uno della scuola dell’infanzia: le coppie percorrono la strada del diagramma ad albero.

5° incontro: 2 marzo 2017

(Prima dell’incontro) Suddivisione dei bambini nei gruppi e consegna dei cartellini con i simboli di appartenenza relativi

I gruppi si distribuiscono nelle classi quinte, seguendo lo schema di turnazione predisposto dai docenti coinvolti.

Fase di restituzione: i bambini si dispongono in cerchio, seduti, attorno al cartellone del diagramma ad albero e, a turno, cercano di raccontare ciascuno un pezzettino della storia, osservando le indicazioni del diagramma stesso.

Come conclusione dell’attività si può proporre di disegnare se stessi su un foglio A4 aggiungendo il proprio nome, come regalo di saluto alla classe quinta accogliente.

DESTINATARI

Scuola dell’infanzia:

  • 85 alunni dei plessi ex Falcone ed Ambrosini

  • 30 alunni del plesso di Quartiere Europa

Scuola Primaria:

  • 81 alunni delle classi quinte dei plessi ex Falcone ed Ambrosini

  • 24 alunni delle classi quinte del plesso Saragat

MODALITA’

Gli insegnanti della Scuola dell’Infanzia predisporranno i gruppi misti di alunni delle varie sezioni in numero di circa 17 alunni attribuendo a ciascun gruppo un nome rappresentato da un simbolo.

Le insegnanti delle classi quinte predisporranno il materiale necessario allo svolgimento dell’attività prevista per l’incontro.

Il materiale prodotto (anche foto di documentazione)in ciascun incontro verrà raccolto dalle insegnanti della Scuola Primaria.,che potranno aggiungere osservazioni effettuate in itinere.

In una riunione dei docenti coinvolti, a conclusione delle attività svolte, successiva agli incontri di continuità,verrà sistemato ed organizzato il materiale prodotto che documenti il percorso effettuato e ci si potrà confrontare tra docenti dei due ordini di scuola in merito alle esperienze vissute nel corso del progetto.

E’ previsto un momento conclusivo delle esperienze di continuità nel mese di maggio 2017 che vedrà la partecipazione dei bambini delle classi e delle sezioni coinvolte alla presenza di docenti e genitori con una sorta di cerimonia di passaggio delle consegne tra alunni di quinta della Scuola Primaria e alunni della Scuola dell’Infanzia

Ins. Serena De Lucia


 

 

 

 

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter

Dal 2 giugno 2015 entra in vigore la COOKIE LAW. Il Garante per la Protezione dei dati Personali ha pubblicato il provvedimento n. 229 inerente la “individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie”. Il sito dell'Istituto Comprensivo Anzio I utilizza cookie tecnici e analitici. Per maggiori informazioni selezionare il pulsante Leggi l'informativa.